Ma tu scrivi ancora le cartoline?

E’ tempo di vacanze, di partenze, di scoperte di luoghi nuovi o di ritorni in posti cari…è tempo di C A R T O L I N E !

Da quanto tempo non ne scrivi una?

Da quando abbiamo la possibilità di inviare foto e messaggi da ogni parte del mondo in modo diretto, economico e super veloce, abbiamo perso l’abitudine di scrivere le cartoline agli amici quando siamo in vacanza. Eppure è così bello trovarne una nella buchetta!

Non sto parlando del lato estetico della cartolina, quello spesso lascia a desiderare, ma è l’idea del pensiero che sottende l’atto.

Mi spiego meglio, chi mi scrive una cartolina si è dovuto ricordare il mio indirizzo, oppure l’ha ricopiato da qualche parte prima di partire, quindi il suo pensiero per me nasce da lontano, durante i preparativi della partenza. Poi mi piace perchè è scritta a mano e svela la calligrafia che è qualcosa di molto personale e distintivo. Inoltre il fatto che ci metta del tempo ad arrivare e che sia una sorpresa, da ancora più peso al suo messaggio.

Quello però di cui  ti voglio parlare oggi è la MAIL ART o ARTE POSTALE.

E’ un vero e proprio genere artistico che consiste nell’inviare tramite posta cartoline e buste rielaborate artisticamente, attraverso collage, opere grafiche, poesie. E’ considerata arte solo dopo la sua spedizione, perché  la MAIL ART  è  fatta sia dal messaggio spedito che dal mezzo utilizzato e, cosa importantissima, bisogna partecipare attivamente in questo scambio creandone uno “artistico”,  un circuito potenzialmente infinito che regala la possibilità di possedere un piccolo capolavoro unico, speciale e gratuito.

Quello che voglio rilanciare con questo post è di ritagliarti il tempo per realizzare una mail art, anche semplice, decorando o colorando una busta, oppure disegnando su una cartolina. L’obiettivo, oltre che prendersi del tempo da dedicare alla creatività (anche semplicemente attraverso piccoli disegni, linee e forme) è anche e soprattutto un modo per coccolare le nostre relazioni, sorprenderle, dire loro cose attraverso un modo nuovo.

L’arte parla ai nostri sensi e ci insegna un linguaggio alternativo a quello delle parole, proviamo a prendere spunto dai colori e dai materiali….

Qualunque sarà il risultato avrà la forza dell’unicità!

Se vuoi iniziare uno scambio di Mail Art con noi lasciaci la tua mail, ti scriveremo per diventare amiche non proprio di penna ma amiche d’arte!

L’immagine in evidenza si riferisce ad “Analog Network: Mail Art 1960 -1999”, una mostra che si è tenuta al MoMA di New York nel 2014.

CONTATTACI

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.